Erano gli anni sessanta del Novecento quando Gianfranco Miglio, allora preside della Facoltà di Scienze Politiche della Università Cattolica di Milano, poi Senatore della Repubblica, decise di costruirsi una grande casa in cima al colle che sovrasta la parte sud della città di Como. Voleva che questa costruzione, ispirata allo stile della cascina lombarda, con i tipici archi ribassati e gli intonaci rustici, potesse ospitare gli amici suoi e della moglie Myriam, alcune decine di migliaia di libri rari che stava collezionando da anni, e i vini prodotti nei suoi poderi situati all’estremo nord del Lago di Como.
L’idea era che tutto questo potesse trovare collocazione in ambienti di gusto raffinato, adagiati nel mezzo di un giardino isolato e ricco di specie botaniche. Con l’aiuto dell’architetto Fulvio Cappelletti, fu lui stesso a progettare l’edificio, la cui costruzione terminò solo all’inizio degli anni settanta e prese il nome di Ronco dell’Abate. Infatti, da alcune testimonianze storiche, pareva che sulle balze di quel colle si stendesse anticamente il vigneto dell’Abate di Como, la cui orma rimane in alcune pergole di vite e in un frutteto, che il proprietario volle riprodurre a ricordo della originale funzione.

Tutto ebbe inizio con una personalità del calibro di Gianfranco Miglio, noto intellettuale e politico.
Un territorio pieno di fascino, tutto da scoprire, con prodotti eccellenti, tra cui seta e vini.
lago_1
lago_2

Como custodisce ricchezze da scoprire, destinate a un turismo più attento e ricercato. Panorami mozzafiato di una terra fatta di acqua e montagne, monumenti e luoghi storici, eccellenze tra cui l’industria della seta, il lascito di illustri personaggi del passato tra cui Alessandro Volta e l’architetto Terragni.

La città e provincia di Como possono essere il punto di partenza perfetto per iniziare a esplorare la regione Lombardia, magari provando anche l’emozione di navigare il Lario (nome locale del lago), toccando i vari paesini che vi si affacciano alla scoperta di storia e tradizioni ancora oggi molto vive nelle strette vie dei borghi medievali.

Le prestigiose ville lungo le sponde del lago, che insieme ai paesaggi sono diventati spesso set cinematografici di grande atmosfera, raccontano di nobili ricevimenti e vacanze lussuose, e non è raro incrociare vip del mondo dello spettacolo e della cultura che scelgono Como e provincia come cornice delle loro vacanze o luogo dove trovare rifugio per rigenerarsi.

L’offerta turistica di Como prevede un discreto numero di eventi e festival di qualità, tra cui ricordiamo il Parolario, festival di letteratura che si tiene in giugno e porta in città nomi di rilievo, il Lake Como Festival, festival di musica classica che si tiene ad agosto nelle meravigliose ville e nei giardini affacciati sul lago, Como Città dei Balocchi, evento dedicato a bambini e  famiglie che si alla fine di novembre ai primi di gennaio e contibuisce a creare una atmofera natalizia da favola, e infine il Palio del Baradello, un’emozionante rievocazione storica con palio che ripercorre le vicende storiche collegate a Federico il Barbarossa.

SCOPRI UN SOGGIORNO DI RELAX, NATURA E GUSTOSI INCONTRI